Laboratori

I laboratori scolastici

LABORATORI GESTITI DALLE INSEGNANTI

Laboratorio di Psicomotricità
L'attività psicomotoria in palestra permette, attraverso il gioco spontaneo dei bambini, che l'azione motoria s'intrecci continuamente con la sfera emotiva, con quella cognitiva e relazionale. L'insegnante, come un "regista", regola l'azione spontanea del bambino, dispone l'ambiente in modo da privilegiare il gioco senso-motorio, quello di costruzione e quello simbolico; infine favorisce l'esperienza di relazione positiva tra bambini e tra bambini e adulto.

 

Laboratorio di Biblioteca
L'attività di biblioteca ha come obiettivo principale quello di trasmettere amore verso la lettura, valorizzando i libri come oggetti preziosi, compagni di avventure di ogni genere e di sapere. La lettura consente al bambino di: sviluppare il linguaggio, arricchire il lessico, stimolare la fantasia, allenare la memoria, sollecitare empatia e stimolare la capacità attentiva e di ascolto. Il laboratorio di biblioteca è suddiviso in due momenti: il primo caratterizzato da libertà di scelta e di "lettura" dei libri da parte dei bambini secondo il loro desiderio e preferenza, il secondo contraddistinto dalla lettura da parte dell'insegnante.

 

Laboratorio Creativo
Questo laboratorio è caratterizzato dalla sperimentazione di materiali e tecniche differenti tali da permettere a ciascun bambino la libertà di poter manifestare, in modo del tutto personale e originale, la sua creatività. Stimola e attiva la dimensione dell'immaginazione, della fantasia, l'espressione di sentimenti e di vissuti personali.

 

Laboratorio di Drammatizzazione
La drammatizzazione si basa sull'immaginazione del bambino: è una simulazione di ruolo, un mezzo di espressione e comunicazione, un gioco di mimo arricchito di gestualità e parole. Essa favorisce la relazione tra bambini "attori", permettendo a ciascuno di superare paure, vincere la timidezza, incrementare la fiducia in se stessi e negli altri, oltre a soddisfare il bisogno di movimento e di valorizzazione della fantasia.

 

Laboratorio Il Sé e l'Altro
Questo laboratorio valorizza il dialogo e aiuta ciascun bambino a trovare risposte alle grandi domande esistenziali su se stessi e sul mondo, tipiche dell'infanzia. Valorizza la riflessione sul senso e sul valore morale delle azioni, organizzando percorsi che aiutano i bambini a riconoscere nel quotidiano opinioni diverse e valori universali orientando il loro comportamento. Nel pieno rispetto di ogni credo religioso, s'ispira ai valori cristiani (fratellanza, solidarietà, amore, condivisione, ...)ed aiuta i bambini a riconoscere alcuni linguaggi simbolici e figurativi caratteristici della tradizione e della vita dei cristiani (segni, preghiere, feste, canti, gestualità) per poter esprimere con creatività il loro vissuto religioso.

 

Laboratorio Linguistico
La lingua diventa per il bambino uno strumento con il quale giocare ed esprimersi in modi personali e sempre più articolati, attraverso il quale raccontare e dialogare, chiedere spiegazioni e spiegare il proprio punto di vista. Se opportunamente guidati, i bambini estendono il loro patrimonio lessicale, le competenze grammaticali, conversazionali e argomentative, sviluppando fiducia e motivazione nell'esprimersi in modi differernti e appropriati nelle diverse attività. Il laboratorio linguistico crea situazioni divertenti e stimolanti volte a sollecitare la riflessione sull'uso del linguaggio. Il bambino sperimenta il piacere di giocare con i suoni e le parole sviluppando la motivazione ad apprendere. Fornisce inoltre adeguati strumenti per avvicinare il bambino alla letto-scrittura, innescando processi di ricerca e di azione spontanei conquistati in modo personale nel rispetto dei suoi ritmi di crescita cognitiva.

 

Laboratorio Logico-matematico
Propone esperienze ed attività volte a sviluppare la capacità di ragionamento, la risoluzione di problemi pratici, l'intuizione, l'immaginazione e la creatività. Partendo da situazioni di vita quotidiana, dal gioco e dai problemi che nascono dall'esperienza concreta, il bambino inizia a costruire esperienze trasversali quali: interpretare i simboli per rappresentare significati, avvicinarsi al numero come segno e strumento per interpretare la realtà e interagire con essa, riflettere sulla misura, sull'ordine e la relazione.

 

Laboratorio Scientifico
Questo laboratorio punta a favorire la ricerca, l'esplorazione e l'osservazione. Come dei veri "scienziati", i bambini sono coinvolti in prima persona in esperimenti pratici e nella formulazione di ipotesi, fino all'elaborazione di una tesi. Il laboratorio stimola la curiosità verso se stessi e verso l'ambiente naturale soggetto a continue trasformazioni.

 

Laboratorio di Lingua Inglese
Il laboratorio di lingua inglese è caratterizzato da un clima particolarmente gioioso. Il bambino, attraverso modalità di tipo ludico, canzoni, filastrocche, giochi di gruppo ecc..., sarà stimolato ad avvicinarsi in modo positivo ad una lingua diversa da quella materna. La finalità principale è quella di aiutare il bambino a familiarizzare con la lingua inglese, favorendone: l'intuizione linguistica (stimolata abbinando le parole alla gestualità, alla mimica facciale e alle immagini) e via via la ripetizione, riproduzione e comprensione di alcuni vocaboli base.

 

Laboratorio di Falegnameria e di Assemblaggio
Nel laboratorio di falegnameria e assemblaggio, il bambino ha l'opportunità di esprimere se stesso comunicando attraverso il gioco del pensare, del progettare e del fare. Mediante la progettazione, la manipolazione e la costruzione, il bambino mette in atto le sue capacità senso-percettive e le sue abilità cognitive e creative. Tale processo richiede impegno, costanza, metodo e creatività.

 

PROGETTI DIDATTICI CON ESPERTI ESTERNI (rivolti ai bambini medi e grandi)

Propedeutica alla musica: L'obiettivo primario è quello di promuovere la partecipazione attiva dei bambini all'esperienza della musica, per favorire la crescita personale, sviluppando attitudini e potenzialità. Impiegando e abbinando in diversi modi la voce, la percussione corporale e gli strumenti a percussione e melodici, le possibilità esecutive ed espressive diventeranno varie e molteplici, tali da sviluppare la creatività, il gusto musicale, l'educazione ritmica e l'educazione all'ascolto.

Laboratorio del Bello: affidato e curato dalla Dott.ssa Beàta Kozàk (www.laboratoriodelbello.com) nasce nel 2004 con lo scopo di avvicinare i bambini, già in età prescolare, al processo creativo dell'opera d'arte, nonchè valorizzare l'Arte in tutte le sue forme, attraverso percorsi creativi ed esperienze stimolanti. "Mi piace condurre i bambini sul filo della fantasia attraverso scoperte, giochi ed esperienze attive, poichè si sa l'arte non ha età".

I progetti previsti e attivati per l'anno scolastico 2013-2014 sono i seguenti: "Ghirigori dove mi porti" in cui i bambini provano le infinite possibilità dei segni e dove l'approccio al colore viene dettato dal puro piacere di sperimentare; "Folletti in una cucina magica" un percorso dedicato alle rappresentazioni culinarie nell'arte con numerosi giochi sensoriali (per i bambini della sezione dei MEDI). "Felix sull'isola indimenticata" la tematica di base è il viaggio che trasformerà i bambini nei compagni d'avventura degli artisti della pittura astratta e contemporanea; "Viaggio sulla via lattea" il filo conduttore è la scienza intesa come gioco e azione che trasforma una cosa in un'altra attraverso l'arte; "Tulututù nel castello dei colori" atelier dedicato al passato, dove i bambini, attraverso varie esperienze, reinterpretano l'arte del passato (per i bambini della sezione dei GRANDI).

Acquaticità: Il corso di acquaticità è composto da sei lezioni strutturate, volte a stabilire un contatto d'amicizia con l'acqua (spostamenti autonomi, galleggiamenti, immersioni, tuffi, ecc...con o senza sostegno). I bambini, divisi per gruppi di 5/6 componenti, sono seguiti da un istruttore qualificato ISEF. Il corso si svolge durante l'orario scolastico nei mesi di Aprile e Maggio con cadenza settimanale.

Scroll to Top